Anna Ranalli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Anna Ranalli (San Benedetto del Tronto, 21 gennaio 1942) è una modella, attrice e cantante italiana, vincitrice del titolo di Miss Europa 1960.

Seconda di tre sorelle, ha studiato ragioneria nella sua città natale. A quindici anni, a Rimini partecipò alle selezioni di Miss Mondo con il nome della sorella maggiore perché non aveva ancora l'età minima richiesta dal regolamento, ma fu esclusa. Nel 1958 interruppe gli studi per iscriversi al Centro sperimentale di cinematografia, ma nel 1960 fu scelta da Ezio Radaelli su oltre 200 concorrenti per rappresentare l'Italia al concorso di Miss Europa. L'11 giugno 1960 fu incoronata miss a Beirut in Libano, dove ebbe la meglio sulle diciassette concorrenti del concorso.[1]

Dopo aver raggiunto la popolarità, la Ranalli studiò canto con i maestri Francesco Ferrari e Bruno Zambrini, incise alcuni dischi e partecipò alla trasmissione televisiva Tempo di musica. Al cinema interpretò alcuni ruoli di secondo piano in commedie e film mitologici.

Come cantante partecipò con Amore mio-mao alla Sei giorni della canzone 1961.

Discografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Miss Europa Successore Beauty pageant tiara.png
Christine Spatzier 1960 Ingrun Helgard Möckel