3ª Divisione fanteria di marina "San Marco"

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
3ª Divisione fanteria di marina "San Marco"
Descrizione generale
Attiva26 novembre 1943 - 30 aprile 1945
NazioneRepubblica Sociale Italiana Repubblica Sociale Italiana
ServizioWar flag of the Italian Social Republic.svg Esercito Nazionale Repubblicano
TipoFanteria di marina
RuoloTruppe da assalto
Dimensione12.000 uomini nell'aprile 1944
Battaglie/guerreSeconda Guerra Mondiale
Parte di
Corpo d'armata "Lombardia"
Comandanti
generale di divisioneAmilcare Farina
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

La 3ª divisione di fanteria di marina "San Marco" fu una delle quattro divisioni dell'Esercito Nazionale Repubblicano; inizialmente denominata 3ª Divisione di fanteria, nel gennaio 1944 fu ridenominata 3ª Divisione granatieri e infine nel marzo 1944 assunse la qualifica di 3ª divisione di fanteria di marina "San Marco". La Marina Nazionale Repubblicana istituì invece la Divisione fanteria di marina Xª.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Costituzione[modifica | modifica wikitesto]

Un primo nucleo di istruttori perviene a Grafenwöhr, sede del campo di addestramento nel dicembre 1943. La divisione fu indacata dai tedeschi con la denominazione 3. Italienische Infanterie Division. I quadri vengono completati all'inizio di febbraio, con l'apporto dei "volontari" circa 1.800, provenienti da reparti della Xª Flottiglia MAS e dalla "1ª Divisione di marina italiana" proveniente, in massima parte, da Bordeaux. Un centinaio di volontari provenienti dal disciolto Battaglione "Caorle".

Addestramento[modifica | modifica wikitesto]

Il grosso della forza venne fornito dalla leva delle classi 1924 e 1925, e inviati al campo d'addestramento di Grafenwöhr.

È la prima unità ad avere i ranghi al completo e la prima a iniziare l'addestramento. Alcuni reparti vengono addestrati nel campo di Heuberg.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Rientrata in Italia nel luglio 1944 la Divisione fu schierata a difesa delle coste della Liguria occidentale, ed ebbe subito numerose diserzioni, con il comandante Aldo Princivalle che entrò in contrasto con gli ufficiali di collegamento tedeschi e fu sostituito[1].

Poi continuò ad operare fino all'aprile 1945.

Comandanti[modifica | modifica wikitesto]

  • Gen. Aldo Princivalle 28 novembre 1943 - 23 agosto 1944
  • Gen. Amilcare Farina 23 agosto 1944 - 30 aprile 1945

Inquadramento[modifica | modifica wikitesto]

In aprile la divisione schierava 12.000 uomini, nelle seguenti formazioni:

Unità della "3ª Divisione fanteria di marina "San Marco""
5º Reggimento fanteria di marina su tre Battaglioni e 16 Compagnie;
6º Reggimento fanteria di marina su tre Battaglioni e 16 Compagnie;
3º Reggimento Artiglieria su 4 Gruppi e 12 Batterie;
III Gruppo Esploratori su tre Squadroni Pesanti;
3ª Compagnia contro carri;
3º Battaglione Pionieri su tre Compagnie;
3º Battaglione Collegamenti su due Compagnie;
3º Battaglione complementi su 5 Compagnie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]